NOME

AGNELLO SHETLAND

ORIGINE

Inghilterra

Curiosità

Questa tipologia di carne, originaria dell’impervio territorio delle Shetland, deriva da una razza inglese tra quelle di taglia minore. La sua antenata è la Scottish Dunface, pecora nordeuropea con una particolare coda corta, ad oggi estinta, ma che venne introdotta in territorio britannico durante l’età del ferro. Nelle Shetland, grazie all’allenamento estensivo, l’animale può godere di pascoli erbosi e brughiere collinose dove pascolare in libertà.

Il risultato è una carne magra, in quanto l’animale si sposta molto nel corso della propria vita. Questa tipologia inoltre è famosa per la tipica consistenza dolce e tenera La carne dell’agnello delle Shetland è rinomata per la sua consistenza tenera e dolce. Queste caratteristiche, unite al sapore e alla consistenza della carne, contribuiscono a rendere gli agnelli delle Shetland facilmente riconoscibili rispetto alle altre razze allevate in Gran Bretagna. Differenze che si devono all’unicità dei fattori geologici e climatici. Inoltre, alcune ricerche hanno dimostrato che questa tipologia di agnello vanta livelli superiori di acido linoleico coniugato, elemento derivato dagli omega-6 con riconosciute proprietà antitumorali.

La carne dell’Agnello delle Shetland va cotta ad una temperatura molto bassa. Una perdita di peso durante la cottura è inevitabile, ma viene ridotta al minimo se si usano temperature basse. Alle basse temperature, inoltre, la carne si restringe di meno.

La grigliatura richiede temperature elevate. Se la temperatura è troppo alta brucia la parte esterna della carne, che si asciuga, si restringe e cuoce in modo non uniforme.

Curiosità